lunedì 28 febbraio 2011

Romanzi per smartphone

Rimini ospiterà dal 3 al 5 marzo la Ebook Lab Italia, manifestazione sul mondo dell'editoria digitale. Tra i vari temi si affronterà anche quello relativo ad un fenomeno che sta spopolando in Giappone e Cina: i cosiddetti romanzi per cellulare. Questi possono essere romanzi tradizionali tradotti in versione digitale o scritti appositamente per smartphone. Il fenomeno nasce nel 2000 in Giappone, dove in breve tempo raggiunge un successo notevole soprattutto tra i più giovani, da lì la moda si allarga anche alla Cina, dove ad oggi i lettori di romanzi su smartphone sono oltre 25 milioni.
In parte questo successo è spiegabile grazie al fatto che gli ideogrammi si prestano particolarmente ad una fruizione su cellulare. Difficile quindi immaginare un successo simile anche in Occidente. C'è però chi pensa di attuare degli investimenti piuttosto sostanziosi. Il tema pertanto si presenta interessante e da seguire con attenzione.
Il 3 di marzo interverrà lo scrittore polacco Piotr Kowalczyk, che spiegherà tutte le opportunità di questo mercato.

sabato 26 febbraio 2011

Boom di vendite di Ebook negli USA

L’anno 2010 si è chiuso in positivo per le vendite di libri in formato cartaceo negli Stati Uniti: +2,4% , ma la crescita maggiore si è avuta con gli ebook: +164,8% (secondo i dati forniti dalla Association of American Publishers).

Negli Stati Uniti i libri elettronici non sono certo una new entry, le statistiche infatti annoverano la categoria degli ebook già da dieci anni. E nel 2010  i libri elettronici hanno venduto per 441,3 milioni di dollari.

C'è da dire che nel caso di prodotti "nuovi" è abbastanza normale avere impennate di questo tipo agli inizi, ma il segno più interessante è che la realtà ha superato le più rosee previsioni, e malgrado ad oggi gli ebook rappresentino ancora solo una piccola parte della fetta del prodotto librario americano le cifre parlano chiaramente di una crescita costante.

E dal momento che i movimenti di vendite in America si riflettono sempre anche sul mercato europeo (anche se con un leggero distacco di tempo), dobbiamo aspettarci un incremento altrettanto interessante anche sul nostro mercato.